Scritti di getto

Laboratorio di scrittura improvvisa e istintiva finalizzato alla stesura di brevi racconti con strutture drammaturgiche differenti.

Argomento dello stage:
Scrittura automatica; Scrittura e improvvisazione; Immagine descrittiva (il prima, il dopo, sviluppo e fine); Il personaggio (costruzione e caratterizzazione); Stesura con battuta iniziale; Stesura partendo da un luogo; Stesura con struttura drammaturgica.
Modalità dello stage:
Durante lo stage si alternano fasi di scrittura, lettura e analisi degli elaborati.
Durata dello stage:
Il corso consta di circa 14 ore.
Numero di partecipanti:
Da un minimo di cinque a un massimo di una classe.
Obiettivi:
• Sviluppare la fantasia riversandola nella scrittura;
• Accrescere le capacità comunicative;
• Sviluppare meccanismi alternativi di narrazione;
• Scoprire che la letteratura non è solo oggetto di studio ma può implicare il coinvolgimento personale nella creazione di nuove “opere”.
• Trasformare un linguaggio in uno strumento di narrazione anche fisica attraverso la lettura dei propri elaborati.
Metodologia:
Per concretizzare gli obiettivi sopra elencati verranno utilizzate specifiche tecniche ludico-didattiche ispirate alle tecniche teatrali d’improvvisazione e di scrittura. Il teatro e la composizione, l’ascolto e l’utilizzo del linguaggio diventeranno esperienza di scoperta del linguaggio stesso, tramite specifici giochi di relazione, tramite esercizi cooperativi, di conoscenza e di comunicazione, tramite lo sviluppo di specifiche tecniche di comunicazione verbali e non verbali. L’utilizzo delle tecniche di improvvisazione sarà parte fondamentale per il miglioramento del lavoro di gruppo, l’ascolto, l’accettazione delle idee degli altri, la responsabilità del singolo nei confronti del gruppo e viceversa, la capacità di mediazione, la disponibilità, la creatività. Questo percorso stimolerà alcune domande: Esiste una comunicazione unica o diverse modalità? Queste modalità dipendono dai singoli individui, dalla sue capacità, o dalle parole che utilizza? Queste domande saranno ulteriore punto focale di lavoro, e legate in maniera imprescindibile al suono delle parole dialettali e ai significati delle stesse.
Utilizzando queste tecniche gli allievi scopriranno il piacere di creare nuove “opere”.

Modalità di esecuzione:
•  Da concordarsi. Un Weekend di 7 ore per giorno (14 in totale); Oppure per le scuole suddiviso in incontri da due ore.
•  Numero dei partecipanti: Gruppo classe nelle scuole; 8-10 in caso di laboratori per adulti
•  Esigenze tecniche: Aule scolastiche o tavolo per poter scrivere.

Lo stage è tenuto da Paolo Vallerga